8 giugno 2013

Gary Jeffries Band - Middle Class Man ( CD - 2011 ). Grandissimo Southern Rock ! Consigliato.


Voted 'Best Album (Middle Class Man)', 'Best Artist', 'Best Vocalist of the Year (2011)' by Southern Rock magazine, 'Bands of Dixie',


“Music is medicine for my soul.” ~ Gary Lee Jeffries 

La bellissima frase che leggete qui sopra è il perfetto biglietto da visita per presentarvi un grande personaggio del panorama Southern Rock attuale, un musicista con un grande recente passato e un presente di assoluto livello confermato dal grande successo di Middle Class Man, l' album di debutto della sua personale band targato 2011, acclamato da pubblico e critica come album dell'anno.

Gary Lee Jeffries inizia la sua carriera con audizioni e concorsi musicali sul finire degli anni '80 per poi entrare negli Asphalt Ballet, band che ebbe un grande seguito in quegli anni grazie e numerose apparizioni sui canali MTV e VH1, oltre ad aprire concerti per artisti come Ted Nugent, Eric Clapton, John Lee Hooker, ecc...

Dopo questa esperienza sente il bisogno di un ritorno alle origini e al sound amato da sempre, il Southern Rock.

A Los Angeles nel 1994 è il frontman degli Alligator Stew, band che raccoglie nel giro di pochi anni il meritato successo di pubblico e critica nel panorama Country/Rock americano, partecipando a innumerevoli esibizioni live con band del calibro di 38 Special, Lynyrd Skynyrd, Marshall Tucker Band e molte altre, e in seguito collabora personalmente a numerosi progetti indipendenti sempre in campo southern/country rock pubblicando diversi cd con artisti piu o meno famosi.


Trasferitosi nel Midwest ( Dayton, Ohio ) corona finalmente il suo sogno e forma la Gary Jeffries Band, per molti l'deale proseguimento degli Alligator Stew con una marcia in più e nel 2011 pubblica Middle Class Man, un album di grande impatto e che colpisce nel segno raccogliendo un immediato successo di pubblico e critica, e consacra Gary Jeffries come assoluto protagonista del nuovo panorama Southern Rock.

Un album bellissimo, divertente e di grande impatto, un classic Southern Rock graffiante e di grande atmosfera, una grande voce e ottime chitarre per 12 tracce da ascoltare a tutto volume.

Se amate il Southern Rock fatevi un regalo, comprate e gustatevi questo cd.

Nel frattempo gustatevi il video di Blood on the Highway, brano lanciato con gli Asphalt Ballet e riproposto in questo album in chiave decisamente più Southern e grintosa.